I britannici e la scienza: rapporto 2011

Immagine da blogs.bis.gov.uk

L’istituto di ricerca sociale IPSOS Mori ha da poco realizzato, per conto del dipartimento governativo britannico BIS (Business, Innovation and Skill), un’indagine sugli atteggiamenti pubblici nei confronti della scienza da parte dei cittadini di Sua Maestà. Il report completo è disponibile qui.
Qualche giorno fa, alla Conferenza Annuale di Comunicazione della Scienza tenutasi alla British Science Association si è discusso degli insegnamenti che si possono trarre dall’inchiesta.

Le conclusioni sono:

-il pubblico non solo apprezza ed è interessato alla scienza, ma nel corso degli anni tale interesse è aumentato;
-gli atteggiamenti pubblici non sono immutabili. Le persone possono cambiare opinione a seconda di quello che vedono e sentono;
-le preoccupazioni dei non-esperti spesso riflettono un gap di percezione. Molti non hanno piena comprensione dell’insieme dei processi che caratterizzano la produzione della conoscenza scientifica;
-coinvolgere il pubblico su temi di scienza e tecnologia non è facile. Più informazione non sempre fa sentire le persone più informate;
-è importante studiare approfonditamente i target della comunicazione e delle attività di partecipazione in modo da non coinvolgere sempre e solo chi è già appassionato, informato e aggiornato su scienza e tecnologia.
Di seguito la presentazione completa.

Tag:,