Jcom su Scientific American

Una gran bella vetrina per Jcom, la rivista di ricerca in comunicazione della scienza di cui sono direttore. Qualche giorno fa, sul blog ufficiale di Scientific American è stata pubblicata una scheda sul nostro giornale. L’autore del contributo è Alessandro Delfanti, uno dei membri della redazione.

Tag:,

Letture di scienza per l’estate – Parte 2

Come promesso, John Horgan di Scientific American completa la sua lista di classici della scienza da leggere sotto l’ombrellone. La lista dei venti volumi selezionati questa settimana va dalla lettera K fino alla W e si aggiunge a quella della scorsa settimana (dalla A alla J).
Questa volta scelgo Great and Desperate Cures, un libro sull’ascesa e il declino della psicochirurgia e di altri trattamenti radicali della malattia mentale, come recita il sottotitolo.

Tag:, ,

Fiduciosi sul futuro del giornalismo scientifico

John Horgan su Scientific American vede un avvenire roseo per il giornalismo scientifico nonostante il clima di grande preoccupazione che continua a perdurare tra gli addetti ai lavori. A rassicurarlo sono le idee, l’impegno e i prodotti di un gruppo di studenti di una scuola di giornalismo americana dove si svolge un premio annuale in cui Horgan è uno dei giurati.
Nell’articolo non viene fatta un’analisi approfondita sul destino dell’informazione scientifica, ma ve lo segnalo lo stesso per i temi affrontati dai ragazzi in concorso e riportati da Horgan. Tra questi vi sono: il dibattito sui trattamenti nei confronti dei pedofili, le cause dell’alta mortalità infantile nei quartieri poveri, i pro e i contro dei test genetici sull’Alzheimer, le modalità con cui Big Pharma reclamizza i suoi prodotti mediante articoli scritti da ghost-writers su riviste di medicina.
Sono d’accordo con Horgan quando dice che questi studenti mostrano di essere molto più aperti di tanti giornalisti scientifici tradizionali. C’è un’idea ampia di scienza e dei bisogni informativi attuali, a essa legati, che bisogna soddisfare. È una delle direzioni giuste da intraprendere, almeno a mio modo di vedere.

Tag:,