Tutto comincio nel ’61

Con lo stesso titolo di questo post si svolge a Gorizia giovedì 17 e venerdì 18 novembre un convegno dedicato a Franco Basaglia e al suo rapporto con la città isontina. Tutto cominciò a Gorizia perché è in questa città, posta su un confine difficile e lontano, che Basaglia, dà avvio, non senza esitazioni, all’avventura scientifica, politica e culturale che avrebbe portato al superamento dell’ospedale psichiatrico per la prima volta al mondo.
Responsabile scientifico dell’evento è Mario Colucci, autore qualche anno fa, insieme a Pierangelo Di Vittorio, di una bella monografia sullo psichiatra veneto.
Perché ritornare a parlare di Basaglia e di un episodio apparentemente così distante dalle vicende e dai paradigmi culturali contemporanei? Non solo per dovere di ricostruzione storica di quel periodo ma soprattutto perché, come recita il testo di presentazione del convegno, riaprire “oggi la cornice di quell’inizio significa gettare nuova luce sul nostro presente, sulle libertà acquisite e su quelle ancora da raggiungere, sulle conquiste da difendere e sulle speranze disattese, sulle mille storie di diritti e salute che quella stagione ha reso finalmente possibili nel nostro paese. Perché tutto cominciò nel ‘61 e da allora niente è più stato come prima.”

Tag:, ,

Lascia un commento