Che cos’è la scienza

immagine da appuntidigitali.it

Venerdì scorso ho proposto ai miei studenti del primo anno del Master della Sissa di associare un concetto, un’emozione, un colore, un fiore alla parola scienza, senza pensarci troppo.
È venuta fuori una rappresentazione rispettosa e ottimistica della ricerca, incentrata soprattutto sui fattori intellettuali del processo di scoperta (creatività, futuro, rigore, progresso, ecc.). Continuo il gioco proponendo altre possibilità. La scienza è:

-motore economico;
-anarchia;
-cambiamento sociale;
-senso comune;
-sviluppo tecnologico;
-materialismo;
-esoterismo;
-artigianato;
-meraviglia;
-filosofia;
-pericolo;
-benessere;
-globalizzazione;
-politica;
-rischio.

Sono alcuni dei significati che storicamente sono stati associati alla scienza in diversi contesti politico-culturali e in momenti differenti. La lista può continuare a lungo e se vi diverte potete aggiungere proposte. L’aspetto importante è che ogni immagine della scienza determina strategie e necessità comunicative che non coincidono necessariamente con la modalità divulgativa.

Tag: